Vendita fallimentare abbigliamento, impianti arredi e attrezzature Fall. n. 2/2015 -Tribunale di Tempio Pausania. VENDITA DEL 15.11.2018

137 Visualizzazioni

Oggetto: Vendita fallimentare abbigliamento, impianti arredi e attrezzature
Fall. n. 2/2015 -Tribunale di Tempio Pausania.
VENDITA DEL 15.11.2018

REGOLAMENTO VENDITA BENI MOBILI

Il Curatore del fallimento sopra indicato, Dott. Marco Decandia, con studio in Tempio Pausania Via G.Garibaldi n°5 , Mail marco.decandia@studiodecandia.it  Pec marcodecandia@legalmail.it  tel. 079.671388

AVVISA

che il giorno 15/11/2018 alle ore 12,00 davanti a sé presso il suo studio si terrà la vendita ex art.107 l.f. in n. 2 lotti dei seguenti beni mobili inventariati di proprietà della società fallita , costituiti da :
LOTTO 1) Giacenze di magazzino (Inventario merci Brums e Bimbus);
LOTTO 2) Impianti, arredi ed attrezzatura varia sita in Arzachena Via Garibaldi, 9/A.
Si rimanda all’inventario depositato e alla perizia di stima.
L’offerta, intestata a “Tribunale di Tempio Pausania Fall. n. 2/2015”, dovrà pervenire in busta chiusa entro le ore 12:00 del 14.11.2018 presso lo studio del curatore sito in Tempio Pausania Via G.Garibaldi,5 e dovrà contenere a pena di esclusione dalla gara:
A) offerta irrevocabile di acquisto, che non potrà essere inferiore:
ad euro 4.303,13 (quattromilatrecentotre/13) oltre accessori di legge per il)  LOTTO 1) Giacenze di Magazzino;
ad € 2.812,50 (duemilaottocentododici/50) oltre accessori di legge per il LOTTO 2) Impianti, arredi ed attrezzatura varia sita in Arzachena Via Garibaldi, 9/A;
B) assegno circolare non trasferibile intestato a “TRIBUNALE DI TEMPIO PAUSANIA FALL.2/2015” pari al 10% dell’importo dell’offerta per ogni singolo lotto a titolo di cauzione;
C) indicazione del nome e cognome/denominazione, luogo e data di nascita/sede, codice fiscale/P. Iva, domicilio, stato civile, recapito telefonico del soggetto o dei soggetti o del legale rappresentante della società acquirente e indicazione del LOTTO per il quale si partecipa;
D) copia di un documento di identità in corso di validità del soggetto o del legale rappresentante della società e visura camerale aggiornata della società partecipante alla gara.
Si precisa che dovrà essere effettuata una offerta per ogni singolo lotto anche qualora lo stesso soggetto partecipi all’acquisto di entrambi i lotti.

CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE
L’aggiudicazione avverrà al migliore offerente e sarà definitiva. Non saranno ammesse alla gara offerte parziali, imprecise ovvero condizionate o che rechino cancellature od abrasioni.

OPERAZIONI DI GARA
Le buste verranno aperte dal curatore (o da un suo delegato) presso il proprio studio il giorno 15.11.2018 alle ore 12.00 in seduta pubblica.
All’apertura delle buste potranno partecipare i soggetti acquirenti o i legali rappresentanti delle società partecipanti o un loro delegato per iscritto. Non è ammessa la riserva di nomina.
Delle operazioni di apertura delle buste verrà redatto apposito verbale e graduatoria delle offerte che sarà sottoscritto dal curatore e controfirmato dai soggetti presenti.
L’aggiudicazione potrà avvenire anche in presenza di un unico offerente.
Qualora invece le offerte al medesimo importo siano più di una, immediatamente dopo l’apertura delle buste si procederà alla gara per rilanci verbali, da effettuarsi entro 60 secondi dal precedente rilancio e con offerte in aumento: per il LOTTO 1) dell’importo minimo di euro 500,00 (cinquecento/00), oltre imposte di legge, rispetto al prezzo più alto sino ad allora offerto; per il LOTTO 2) dell’importo minimo di euro 300,00 (trecento/00), oltre imposte di legge, rispetto al prezzo più alto sino ad allora offerto.
Non verranno in ogni caso prese in considerazione offerte pervenute dopo la conclusione della gara, qualunque sia il prezzo offerto.

MODALITA’ DI VERSAMENTO DEL SALDO DEL PREZZO DI AGGIUDICAZIONE
L’aggiudicatario dovrà entro il termine di 30 giorni depositare presso lo studio del Curatore mediante assegni circolari non trasferibili o bonifico bancario intestato al c/c della procedura fallimentare:
1) saldo del prezzo detratta la cauzione già presentata;
2) le spese di trasferimento comunicate dal Curatore Fallimentare. Il pagamento delle spese suddette è condizione per il trasferimento dei beni.

AVVERTENZE
La vendita è soggetta alle avvertenze, alle modalità e alle condizioni di seguito indicate:
le spese di smontaggio, asporto e trasferimento dei beni posti in vendita ed oggetto di offerta di acquisto sono ad esclusivo carico dell’aggiudicatario del lotto;
i beni dovranno essere asportati entro una settimana dall’aggiudicazione definitiva con il pagamento integrale del prezzo di aggiudicazione.
Gli organi della procedura valuteranno le offerte sulla base dei criteri stabiliti dalla presente inserzione e nel rispetto di quanto previsto dalla legge fallimentare.
Non sono ammesse offerte di importo inferiore al prezzo minimo posto a base d’asta. I beni saranno acquistati nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano a prescindere dalla loro utilizzabilità con esonero da qualunque responsabilità e/o eccezione per gli organi della procedura fallimentare.
La presente vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere risolta per alcun motivo; conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione di prezzo.
Il Curatore Fallimentare
Dott. Marco Decandia